Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’A.N.S.M.E.S, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 visualizza la privacy Approvo

Anno 2017: L'Anno delle Società Sportive

//

L’Anno delle Società Sportive dilettantistiche è stato il tema sul quale l’Ansmes si è concentrata nel 2017. Era la prima volta che la nostra Associazione ha dedicato di concentrarsi su un tema di rilievo legato al mondo dello sport e dei giovani. Un filone sul quale seguitare a lavorare e impegnarsi in futuro, con iniziative ed interessi. D’altro canto spetta proprio all’Associazione che riunisce l’eccellenza delle Società e dei Dirigenti sportivi italiani, a cui il Coni ha conferito la Stella al Merito sportivo, il compito di mobilitare i propri associati, di lanciare campagne, di spronare, di prendere concrete iniziative dove se ne avverte il bisogno, dove più forti sono le istanze, e talora le emergenze.


Certo, non abbiamo illusioni e neppure crediamo nei miracoli, per facili aspettative di successo. Sappiamo che tutto si ottiene attraverso il lavoro meticoloso, la pazienza e la determinazione. L’Ansmes sa pesare le proprie forze, ma con quelle forze intende dare un contributo vero alla promozione dei valori dello sport, come impone lo Statuto, in sinergia con il Coni, le Federazioni sportive, le altre Associazioni benemerite e l’intero movimento sportivo italiano.


Diverse le iniziative realizzate nel 2017 in varie parti d’Italia, e un Convegno nazionale nel Salone d’Onore del Coni, d’intesa con il Coni stesso, il 26 ottobre e, infine, un Documento finale incentrato sulle criticità e sulle proposte, che è stato offerto all’attenzione e allo studio di una vastissima gamma di interlocutori, istituzionali e non.


Questo è infatti il punto: se le Società sportive tradizionali attraversano in Italia una fase molto delicata, se a fronte di tante realtà nascenti si contano numerose, forzate defezioni di club meritori che chiudono i battenti, o riducono drasticamente il proprio impegno, è bene che questa realtà venga conosciuta meglio e siano studiati logici rimedi.


L’Ansmes, che nel 2018 ha varato un nuovo tema così come negli anni a seguire, non ha esaurito l’impegno di tutto il vasto mondo della nostra Associazione, migliaia di Società e Dirigenti “stellati”, a favore di un tema come questo, che considera vitale per lo sport è quanto meno scontato.


Al Convegno conclusivo nel Salone d’Onore sono intervenuti, con il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il membro del Cio Mario Pescante che ha trattato il tema della necessità di regolamentare le attività commerciali nascoste dietro il no profit, il numero 1 del Cip, Luca Pancalli, e il segretario generale del Coni, Roberto Fabbricini, insieme ad altri relatori.
Nell’occasione sono stati assegnati i Premi Luigi Ramponi e Ugo Stecchi, prima edizione del Premio Nazionale Ansmes, che sono andati rispettivamente a Franco Castellano e ad Antonio Buccioni.