Pallavolo, Coppa Italia: Mattarella premia Conegliano, e Roma lo saluta

Primo Piano
//
images/coppa_italia.jpg

La consegna della Coppa Italia di pallavolo donne, il saluto con un lungo applauso dei tremila presenti, la risposta alla gente: nella sua ultima uscita pubblica come Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha di nuovo ricevuto l'omaggio del pubblico romano al Palazzo dello Sport, come al suo arrivo.

Il Capo dello Stato ha consegnato la Coppa Italia a Conegliano, nelle mani della capitano Joanna Wolosz, che a sua volta le ha regalato una maglia.All'uscita dal palazzetto sotto le note di We Are the Champions, il lungo applauso del pubblico ricambiato da Mattarella con saluti verso le tribune.

«Vincere la Coppa Italia davanti al Presidente Mattarella è stato un onore, mi sono emozionata». Così Paola Egonu, mvp della finale di Coppa Italia giocata a Roma davanti al Capo dello Stato e vinta dalla sua Conegliano contro Novara in rimonta. «Complimenti a loro, hanno fatto la partita della vita - ha proseguito l'azzurra - sotto 2 set a zero ci siamo dette di spingere un pallone alla volta. Brave, ci serviva dopo il ko al Mondiale».

La Prosecco Doc Imoco Conegliano si è aggiudicata la Coppa Italia di volley femminile battendo in rimonta la Igor Gorgonzola Novara con il punteggio di 3-2 (19-25, 19-25, 25-21, 25-22, 15-13). Per la Imoco Volley si tratta del quarto trofeo dopo quelli vinti nel 2016/17, 2019/20 e 2020/21.