Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’A.N.S.M.E.S, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 visualizza la privacy Approvo

Ansmes, i 35 anni "letti" dal Presidente della Regione Puglia e dal Sindaco di Bari

Primo Piano
//
images/sindaco1.jpg

In occasione della celebrazione per i 35 anni della nascita dell’Ansmes, Bari ha ospitato lo scoro 4 giugno prima il Consiglio Nazionale della nostra Associazione e poi un Seminario dal tema «Lo Sport abbatte i Muri». Due giornate intense con la visita da parte del vertice dell’Ansmes guidato dal Presidente Francesco Conforti a società storiche quali la Società Ginnastica Angiulli e il Circolo Tennis Bari ma anche al Circolo Canottieri Barion.

Franco Castellano ha ricordato, nel suo editoriale pubblicato nell’opuscolo che l’Ansmes ha dedicato alla ricorrenza, il viaggio lungo 35 anni e significativi sono stati i saluti inviati per l’occasione dal Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dal Sindaco della città di Bari, Antonio Decaro.

Riproponiamo, di seguito, i due interventi.

Splendida famiglia

sempre protagonista

Ritornare qui, dove tutto è iniziato, è qualcosa di più di un segnale di attenzione. È la volontà di trovare le radici, di valorizzare e di riannodare attraverso il dialogo, le testimonianze e i luoghi quel legame che consente da 35 anni all’Ansmes di essere protagonista nella società sportiva. Perché gli uomini di sport non vanno mai in pensione, anche se smettono di praticare l’attività agonistica. Il patrimonio, di esperienze, di valori intramontabili, da tramandare alle nuove generazioni, anche di nuove sfide, ha fatto sì che la lungimiranza di un gruppo di dirigenti desse vita proprio a Bari a quella che possiamo considerare la casa comune delle benemerenze sportive, una famiglia senza tempo, dalle enormi potenzialità come dimostra la recente inclusione delle Palme e dei Collari al merito sportivo. La Puglia è terra di accoglienza, dove nessuno è straniero. Mi piace ricordare lo slogan utilizzato durante l’ultima edizione dei Giochi del Mediterraneo ospitati nella nostra Regione, targata 1997. A voi il compito di non fermarsi mai, di andare sempre avanti. A noi quello di seguirvi, perché lo sport ha bisogno di progettazione, innovazione e impegno costante. Le parole di Pietro Mennea, un campione della nostra terra, vi accompagnino in questa due giorni.

Auguri all’Ansmes.

Michele Emiliano

Presidente Regione Puglia

****

Bari, la forza

dell’entusiasmo

Festeggiare 35 anni di età è un grande obiettivo per qualunque organizzazione. Forse lo è ancora di più per l’Ansmes che in questi anni ha saputo dimostrare quanto la costanza e i sacrifici, valori fondanti in qualsiasi campo, siano determinanti per raggiungere i risultati prefissati.

Quando nel 1986 i fondatori intrapresero il loro cammino, probabilmente nessuno di loro avrebbe potuto immaginare un percorso così ricco di riconoscimenti. Allora la maggior parte dei soci era composta da personaggi illustri e intraprendenti della mia città che, con grande entusiasmo e una visione molto chiara, si impegnarono strenuamente per fare dell’Ansmes un’Associazione benemerita del Coni. Fatto, poi, realmente accaduto.

A loro, a Ugo Stecchi e a coloro che lo affiancarono sin dal principio, va il mio speciale ringraziamento e della città di Bari perché insieme hanno saputo incarnare e trasmettere i principi sani su cui si fonda lo sport, valorizzando le Stelle al Merito sportivo e promuovendo la pratica sportiva in ogni ambito possibile. Attraverso l’esperienza e le qualità di chi ha fatto dello sport e dei suoi valori la propria ragione di vita, l’Associazione oggi diffonde sul territorio nazionale insegnamenti preziosi per il benessere individuale e collettivo. Rispetto delle regole e dell’avversario, gioco di squadra, costanza, sacrificio e impegno sono solo alcuni degli insegnamenti che ognuno di noi può trarre dalla pratica sportiva, gli stessi testimoniati in questi 35 anni dai soci dell’Ansmes, una realtà che è stata in grado di crescere, espandersi e radicarsi sul territorio con lealtà e spirito solidale, in difesa di un diritto fondamentale per tutti, quello della pratica sportiva che è una di quelle esperienze che si possono fare nella vita che ci insegnano il valore dell’uguaglianza, senza distinzioni né privilegi.

Pertanto, auguro al presidenteFrancesco Conforti e a questa lodevole organizzazione di poter festeggiare tantissimi altri traguardi, con la passione di sempre e la voglia di continuare ad esaltare lo sport e chi lo rappresenta al meglio.

Antonio Decaro

Sindaco di Bari

 

Nella foto, a sinistra Michele Emiliano e a destra Antonio Decaro