Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’A.N.S.M.E.S, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 visualizza la privacy Approvo

Giro d'Italia/Merlier, vittoria con dedica a Weylandt

Primo Piano
//
images/merlier.jpg

Il belga Tim Merlier ha ottenuto la sua prima vittoria alla Corsa Rosa, alla sua prima partecipazione in un grande giro. Sul traguardo di Novara, seconda tappa da Stupinigi a Novara, km 179, si è imposto in volata davanti al campione nazionale italiano ed europeo Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani, alzando le mani componendo una lettera “W”, dedicando il successo a Wouter Weylandt, nel decennale della scomparsa.

La prima parte della frazione aveva visto una fuga a tre di Filippo Tagliani, Vincenzo Albanese (transitato primo all'unico GPM di giornata ora Maglia Azzurra, leader della classifica del Gran Premio della Montagna) e Umberto Marengo. Una volta ripresi, Filippo Ganna ha conquistato 3” di abbuono transitando per primo allo sprint intermedio di Vercelli davanti a Remco Evenepoel, adesso quarto in classifica generale.

Vittoria di Merlier su Nizzolo, Elia Viviani, Groenewegen, Sagan, Moschetti, Fiorelli Naesen, Cimolai, Ewan e via via il resto del gruppo.
Tempo del vincitore: 4h21’09”, alla media di 41,126 km/h.