Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’A.N.S.M.E.S, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 visualizza la privacy Approvo

Bari piange la scomparsa del professor Tommaso Germano

Primo Piano
//
images/germ.jpg

Si è spento a Bari all’età di 75 anni, che avrebbe compiuto il prossimo mese di dicembre, Tommaso Germano, professore e avvocato, ex consigliere federale della Federazione Italiana di Atletica Leggera e stella d’oro al merito sportivo. Germano, per tutti gli amici “Nello”, era docente universitario in Diritto del lavoro e previdenza sociale, e in gioventù era stato un buon lanciatore di peso. Difatti, sin da giovane aveva posto al centro dei suoi interessi la passione per l’atletica leggera, che coltivava al pari di quelle per la famiglia e per la carriera universitaria insieme alla moglie Grazia, già primatista regionale di lancio del disco.

Fondatore insieme con Ennio Evangelio della gloriosa Atletica Bari, società nella quale hanno militato generazioni di atleti di buon livello, Tommaso Germano è stato come detto consigliere federale nazionale della Fidal per due quadrienni (1988-1992 e 1996-2000) sotto la presidenza di Gianni Gola.

Il professor Tommaso Germano si è spento nella serata del primo ottobre in ospedale dove era stato portato d’urgenza per una crisi respiratoria, conseguenza di una malattia ai polmoni che da tempo lo costringeva a cure mediche.