Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’A.N.S.M.E.S, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 visualizza la privacy Approvo

GRAZIE!

L'editoriale
//
images/gola1.jpg

Assemblea quadriennale elettiva. Nel mondo dello sport, quando si pronunciano queste parole si avverte un fremito, una piccola emozione. E’ uno dei momenti cardine nella vita delle organizzazioni sportive, in cui ci si ritrova, si discute, si vota. Nel nostro caso, l’Assemblea si terrà il 12 marzo, nel Salone d’Onore del Coni. Com’è consuetudine, il Consiglio nazionale presenterà ai Delegati il rendiconto del quadriennio trascorso; se ne trarranno le conclusioni e si programmerà il futuro. Il bilancio organizzativo ed economico dell’ANSMeS è in forte attivo, ricco di molte iniziative inedite - destinate a sviluppi certi - e di aumentate risorse. Anche la consapevolezza di obiettivi non raggiunti o di errori commessi sarà preziosa per i prossimi anni. Nella speranza che la pandemia, che da tanto tempo ci sta così pesantemente condizionando, si dilegui in fretta.

Concludo il mio mandato in modo positivo, convinto di averci messo tutto l’impegno e la passione necessari e di averne ricevuto abbondanti gratificazioni. Naturalmente il lavoro va proseguito e sicuramente proseguirà, con tante nuove iniziative da sviluppare per aiutare la nostra Associazione a crescere. Iniziative non velleitarie, ma rese possibili proprio dagli straordinari sviluppi raggiunti in questi anni. Per essere creduto e per non parlare di idee astratte ne cito telegraficamente solo alcune tra le tante, quasi sogni custoditi in un armadio da spalancare: l’intercettazione di nuovi sponsor; l’ingresso dell’ANSMeS nel Terzo Settore; l’aggiornamento e la formazione di Dirigenti; l’utilizzo dei Fondi Europei; il gemellaggio con analoghe Associazioni straniere. 

Perché questo sviluppo accada è però necessaria, secondo la mia esperienza di questi anni, una condizione di base, che mi offre lo spunto per un Appello con la maiuscola: Il ruolo di una Associazione come la nostra non può essere statico, pena la recessione! E’ il dinamismo, la voglia di intraprendere, di realizzare iniziative, di destare interesse che ci consentono di farci conoscere, di suscitare simpatia e di rivolgerci con successo alla platea dei nostri Soci di diritto – mai così vasta, con tanti nuovi e prestigiosi Membri – per avere Soci effettivi più numerosi e rinforzare le nostre fila.

Voglio ringraziare sinceramente i Colleghi del Consiglio nazionale, i Revisori dei conti, i Presidenti e i Delegati regionali e provinciali, i tanti collaboratori esterni, generosi e ammirevoli, e tutti coloro che in questi anni ci hanno aiutato così disinteressatamente. Questo formidabile sforzo congiunto ha prodotto un capolavoro! 

E auguro infine, di vero cuore, BUON LAVORO al Presidente e ai membri del Consiglio che verranno eletti, garantendo loro la mia incondizionata disponibilità per continuare a sostenere lo sviluppo futuro della nostra Associazione.

LUNGA VITA ALL’ANSMES, CON TANTO AFFETTO!

Gianni Gola