1985, Martina Navrátilová conquista il suo centesimo torneo

Una storia al giorno
//
images/Martina_Navratilova.jpg

Martina Navrátilová il 14 gennaio 1985 ha vinto il torneo di Washington battendo la bulgara Manuela Maleeva 6-3 6-2. È il centesimo torneo conquistato nella carriera di questa campionessa che già nel 1972, all’età di 16 anni, ha vinto il titolo assoluto cecoslovacco. Prima di lei avevano toccato quota 100 Jimmy Connors e Christine Evert.

Martina, che è nata in Cecoslovacchia, oggi Repubblica Ceca, il 18 ottobre 1956, naturalizzata statunitense dal 9 gennaio 2008, è una delle migliori giocatrici di tennis di tutti i tempi e detiene tre record assoluti, sia tra le donne che tra gli uomini: maggior numero di titoli vinti (334), maggior numero di titoli vinti in singolare (167) e maggior numero di titolo vinti in doppi (177) senza considerare che ha conquistato 59 prove del Grande Slam (18 in singolare, 31 in doppio e 10 in doppio misto), l’ultima delle quali - il doppio misto degli Us Open nel 2006 - all’età di quasi 50 anni ed è rimasta in vetta alla classifica WTA per 332 settimane. Storica la sua rivalità con Chris Evert.

I genitori di Martina, il cui cognome originario è Subertová, hanno divorziato tre anni dopo la sua nascita. È stato il patrigno, Miroslav Navrátilov, il suo primo insegnante di tennis. Presto ha lasciato la Cecoslovacchia: nel 1975 si è recata negli uffici dell’Immigration and Naturalization Service di New York e in poco tempo ha ottenuto una Green Card diventando, nel 1981, cittadina statunitense. È stata una delle prime sportive a rivelare il uso orientamento sessuale annunciando, subito dopo aver ottenuto la cittadinanza statunitense, di essere lesbica. Dopo una relazione con Judy Nelson, nel 2014 si è sposata con Julia Lemigova e vive a Miami.

Il primo titolo importante della sua straordinaria carriera, Martina lo ha ottenuto nel 1972: a 15 anni la Navrátilová ha vinto i campionati nazionali cecoslovacchi di tennis e una anno dopo è diventata professionista con il primo successo nel 1974 a Orlando. Nel 1978 ha vinto il primo titolo in singolare di un torneo del Grande Slam, a Wimbledon dove ha battuto la Evert in tre set e ha raggiunto, per la prima volta, il numero 1 della classifica mondiale.

Ha vinto tutto, da autentica leader, Martina. E ha trionfato ovunque, A Wimbledon l’ultimo trionfo in singolare nello Slam nel 1990 battendo in finale la statunitense Zina Garrison 6-4 6-1 prendendosi il nono titolo sull’erba inglese. Negli Anni 2000 è tornata a giocare ad alto livello in doppio e a meno di due mesi dai 50 anni, il 26 agosto 2006, ha conquistato il titolo in doppio agli Us Open con il connazionale Bob Bryan.

Carlo Santi

Le puntate precedenti

8 gennaio:1922, I cento anni di Artemio Franchi

9 gennaio: 1900, Luigi Bigiarelli fonda la Lazio

10 gennaio: 1971, L’assurda morte di Ignazio Giunti

11 gennaio: 1935, Amelia Earhart, quando il volo è passione

12 gennaio: 1896, Carlo Airoldi, il primo primatista italiano dell’ora di corsa in pista

13 gennaio: 1910, Nasce la Nazionale italiana di calcio